Sicignano degli Alburni

Nel cuore del visitare il Cilento, Sicignano degli Alburni è un borgo medievale ricco di tradizioni e di eventi che riesce ad attirare migliaia di turisti ogni anno provenienti da tutta Italia.

sicignano-degli-alburni-g

La strada che porta a Sicignano degli Alburni, percorsa in bici…

La storia di Sicignano degli Alburni

Come molti dei borghi del visitare il Cilento, Sicignano degli Alburni affonda le sue origini nel mito. Nel libro del XVI secolo “Inno al Sole”, Girolamo Brittonio attribuisce l’origine di Sicignano degli Alburni ad un valoroso eroe romano, distintosi in oltre cento battaglie.

Grazie ai ritrovamenti archeologici, Sicignano degli Alburni certamente ha origini antecedenti il II secolo a.C. anche se il suo sviluppo si ha certamente in epoca medievale. Il Castello Giusso, infatti, domina il borgo medievale che disegnando un semicerchio ai suoi piedi.

Il Castello di Sicignano degli Alburni

Il Castello Giusso è l’imponente struttura medievale che domina l’intero borgo e riconoscibile sin da lontano. Il Castello Giusso ha origine probabilmente nel XIV secolo ed l’unico esempio di architettura normanno-sveva della provincia di Salerno.

sicignano-degli-alburni-b

Il Castello di Sicignano degli Alburni

A partire dai principi Longobardi, il Castello Giusso ha ospitato signori e dominatori provenienti da ogni parte d’Italia e d’Europa. Nel 1851 la struttura, con tutti i beni compresi nel territorio di Sicignano degli Alburni, venne acquistata da Luigi  Giusso, da cui il nome Castello Giusso.

La leggenda del Castello Giusso

Si narra che due giovani innamorati volessero sposarsi, ma che la fanciulla si sia rifiutata di trascorrere la prima notte di nozze (Ius Primae Noctis) con il Signore locale. Per non subire questo ricatto si lancio da una delle finestre del Castello Giusso. Ancora oggi, si dice che la sua anima voli nei cieli di Sicignano degli Alburni.

Il centro storico di Sicignano degli Alburni

sicignano-degli-alburni-e

Un’antica abitazione nel centro storico di Sicignano degli Alburni

La passeggiata nel centro storico di Sicignano degli Alburni è molto piacevole e porta alla scoperta di piccole botteghe artigianali che hanno saputo sopravvivere alla globalizzazione.

Storici portali in pietra con fregi e vessilli ci accompagnano alla scoperta di un borgo medievale molto affascinante. Gli scorci sui monti Alburni e sul visitare il Cilento sono numerosi e tutti straordinariamente suggestivi, con ottimi esempi di architettura contadina.

La sagra della Castagna

Gli immensi castagneti e faggeti della fascia dei Monti Alburni offrono una vera e propria miniera economica e turistica. Il sottobosco si popola di molte specie di funghi, in particolare i porcini. In questo contesto la Sagra della Castagna è diventata una delle manifestazioni più importanti della Provincia di Salerno.

sicignano-degli-alburni-c

La sagra della Castagna di Sicignano degli Alburni

La terza domenica di Ottobre migliaia di visitatori provenienti anche dalle regioni vicine visitano i Monti Alburni e il Comune di Sicignano per degustare straordinari prodotti a base di castagne, proposti nella tradizionale Sagra delle Castagne.

sicignano-degli-alburni-d

I prodotti tipici di Sicignano degli Alburni

sicignano-degli-alburni-f

Cas’cavall’mpiccat – Caciocavallo impiccato cotto sulla brace

Decine di stand e piccole botteghe sono ospitati negli antichi portoni di Sicignano degli Alburni, offrendo straordinarie prelibatezze artigianali. Accanto alle immancabili castagne, c’è chi vende stupendi blocchi di liquirizia, salumi e formaggi (proposti da Daniele e I Sapori del Sud) e addirittura piccoli ricordi intagliati nel legno: paletti di frassino ammazza vampiri!

 I Briganti e Bottari degli Alburni  deliziano e movimentano la serata con canti e musiche popolari del Sud Italia alle cui danze si uniscono molti dei visitatori.

Foto di Paolo Calicchio

Ingegnere Civile, è un sostenitore della causa ambientale. Appassionato di fotografia e di turismo itinerante, ama percorrere sentieri e strade lontane dal turismo di massa, a piedi o con la fedele bicicletta Ridley.

Altre storie e luoghi d'Italia

I nostri consigli di viaggio