Sala Consilina cosa vedere tra palazzi gentilizi e folklore

Tra le verdeggianti colline del Vallo di Diano, Sala Consilina nasconde un centro storico ricco di tradizioni e cultura, patria di tanti personaggi illustri.

cosa-vedere-a-sala-consilina-e-dintorni-a

Uno scatto fotografico dal Castello di Sala Consilina. Sullo sfondo lo scenario del Vallo di Diano

Sala Consilina è il centro maggiormente popolato dell’intero Vallo di Diano e, nonostante la crescita urbanistica della periferia degli ultimi 50 anni, nasconde un cuore storico ricco di interessanti attrazioni.

cosa-vedere-a-sala-consilina-e-dintorni-b

Una veduta di Sala Consilina dal Vallo di Diano

Sala Consilina in pillole di storia

Nell’Antiquarium cittadino sono esposte alcuni resti risalenti al IX secolo a.C. segno di una civiltà antichissima che aveva continui contatti con tutto il mondo greco. A dimostrarlo il corredo della Tomba Boezio, i cui bronzi e porcellane sono oggi conservati presso il Museo del Petit Palais di Parigi.

Fu nel Medioevo che Sala Consilina, con i Longobardi prima e i Normanni poi, ad acquisire una fisionomia urbanistica che ancora oggi si conserva in molte testimonianze del centro storico.

La Grangia di San Lorenzo di Sala Consilina

Molti di queste antiche testimonianze delle prime popolazioni che vivevano nel Cilento sono conservate presso la Grangia di San Lorenzo di Sala Consilina, dipendenza della barocca Certosa di Padula. Questo antico manufatto, una volta granaio legato alle tumultuose sorti della più famosa certosa, è diventato oggi uno spazio museale, sede anche della Biblioteca Comunale.

Il Castello di Sala Consilina

Una splendida passeggiata per le vie del centro storico di Sala Consilina ci portano a visitare lo splendido castello fortificato, voluto dai Longobardi nel VII-VIII secolo d.C con la formazione del Ducato di Salerno da parte di Roberto il Guiscardo. Dall’alto dei suoi 819 metri, domina tutto il Vallo di Diano. 

Teatro di scontri durante il basso medioevo, si narra che nel castello furono murate vive la moglie e la figlia dello sconfitto principe Sanseverino. Con il tempo ha perso la sua funzione difensiva ed è stato abbandonato. E’ possibile visitarne i ruderi seguendo il sentiero che porta verso la parte alta di Sala Consilina. Da qui si dipartono, inoltre, interessanti sentieri naturalistici, per fare passeggiate o trekking.

cosa-vedere-a-sala-consilina-e-dintorni-c

Le rovine del Castello di Sala Consilina

Storia e folklore

Nel settecento l’interno del castello di Sala Consilina fu trasformato nella chiesa dedicata a Maria Santissima della Consolazione, chiamata anche Madonna del Castello. Un culto molto antico come si legge su un antico libro contenente l’inventario degli oggetti del santuario ritrovato fortunosamente da Antonio Romano, presidente dell’Associazione Arte e Mestieri Diego Gatta.

Il culto dei santi è molto sentito ancora oggi da tutta la popolazione salese, in particolare verso il patrono San Michele, protettore di Sala Consilina e, appunto della Madonna del Castello.

carlo-v-sala-consilina-sfilata

La parata militare per il centro storico di Sala Consilina

Per ricordare inoltre il passaggio del sovrano Carlo V nel XVI secolo, Sala Consilina si veste in festa ogni estate, organizzando una straordinaria manifestazione storica ed enogastronimica Carlo V ne la terra de la Sala. Un’occasione imperdibile per assistere a giochi, duelli ed esibizioni varie assaggiando gli straordinari prodotti tipici del Cilento e di Sala Consilina.

Dove dormire a Sala Consilina

Cerca i migliori agriturismi e alberghi di Sala Consilina e confronta i prezzi.

Le dimore gentilizie di Sala Consilina

cosa-vedere-a-sala-consilina-d

Nel centro storico di Sala Consilina abbondano fregi e antichi portali in pietra

Scendendo dal Castello, ci si può avventurare verso le strette stradine del centro storico di Sala Consilina, tra antiche abitazioni nobiliari rinascimentali. Le meglio conservate sono i palazzi Acciari, palazzo Bove e palazzo Vannata, ottocentesco e con splendidi portali e stemmi e torrioni merlati.

I personaggi illustri salesi

Uno dei personaggi più celebri di Sala Consilina fu John Martin, ovvero Giovanno Crisostomo Martino che si arruolò come tamburino presso le truppe garibaldine. Questo splendido paese del Cilento diede i natali anche allo storico Costantino Gatta, i giuristi Diego Gatta e Domenico Alfeno Vairo.

panorama-vallo-di-diano-sala-consilina

Una veduta suggestiva sul Vallo di Diano dalla parte alta di Sala Consilina

Cosa vedere nei dintorni di Sala Consilina

Da Sala Consilina è facilmente raggiungibile il piccolo e raccolto borgo medievale di Teggiano, dove ogni anno migliaia di turisti si incontrano per assistere alla manifestazione Alla tavola della Principessa Costanza.

certosa-di-padula-b

Veduta frontale interna della Certosa di San Lorenzo. Padula in lontananza…

A pochi chilometri, inoltre, posta sulle colline che separano la Campania dalla Basilicata, è possibile visitare Padula che oltre alla celebre Certosa di San Lorenzo con il suo museo ospita la casa museo di Joe Petrosino.

Foto di Paolo Calicchio

Un libro per saperne di più

sala-consilina-cosa-vedere-vallo-di-diano

Ingegnere Civile, è un sostenitore della causa ambientale. Appassionato di fotografia e di turismo itinerante, ama percorrere sentieri e strade lontane dal turismo di massa, a piedi o con la fedele bicicletta Ridley.

Altre storie e luoghi d'Italia

I nostri consigli di viaggio