Sagra della Castagna a Sicignano degli Alburni

Diventata un cult nell’autunno del Parco del Cilento, anche quest’anno la Sagra della Castagna di Sicignano ha riscosso un enorme successo.

La sagra della castagna di Sicignano degli Alburni organizzata dal Comune e dalla Pro Loco Monti Alburni è giunta quest’anno alla sua 44° edizione e si è resa protagonista con la un’atmosfera carica di folclore: odori, musiche e colori che sanno piacevolmente “d’altri tempi”.

Un grande successo di pubblico, persone giunte nel piccolo borgo sui Monti Alburni dai più svariati comuni campani ma anche dalle regioni limitrofe, consacra questo evento tra gli appuntamenti imperdibili per gli amanti dell’autunno, della cultura paesana e contadina, con le sue peculiari tradizioni legate ai prodotti dell’artigianato e della terra.

sagra-della-castagna-sicignano-bancarelle

Le bancarelle nella sagra della Castagna

La protagonista: la castagna degli Alburni

In primis la castagna: ingrediente base per pietanze saporite e gustose, come la zuppa con i fagioli di Controne, o la squisita marmellata e i dolci di vario tipo, tra cui i famosi Bucconotti sicignanesi, tipici calzoncelli ripieni di castagnaccio che entrano in scena ad ottobre ed addolciscono i pasti delle feste natalizie. A nostro parere la regina dell’evento rimane la caldarrosta!

sagra-della-castagna-sicignano-alburni

I tappeti di castagne lungo le strade di Sicignano

I prodotti della Sagra della Castagna

Un modo semplice e genuino di gustare la castagna accompagnata in tutta la sua bontà dal vino rosso; grazie all’impegno dei volontari che si danno il cambio per abbrustolire il prodotto in enormi calderoni alimentati a legna. Ma la sagra della Castagna di Sicignano degli Alburni è molto altro, si possono trovare noci di montagna, patate e tartufi del Cilento, noccioline, formaggi e salumi, nonché lavori fatti a mano, dall’uncinetto all’intaglio del legno, tutti prodotti nel territorio degli alburni, un’occasione di incontro con i produttori locali e riscoperta di usi e mestieri.

Gli spettacoli itineranti

Le vie del borgo sono state animate da giocolieri e trampolieri del gruppo Murga Los Espantapajaros di Battipaglia e si sono esibiti in concerto i Birbantband street di Ruvo di Puglia, i Molotov d’Irpinia, a cura del Forum dei Giovani di Sicignano, i Kiepò, lo show La Ricotta direttamente da Zelig, i Briganti e Bottari degli Alburni e i Capobanna del Cilento.

corsa-dei-muli-sicignano-degli-alburni

La corsa dei muli nella sagra della castagna

La piazza centrale del paese ha ospitato lo spettacolo di gruppi folcloristici e giochi tradizionali: dai trombonieri e sbandieratori di Cava dei Tirreni ai Cavalieri della pergamena bianca, la corsa delle carrette storiche, lo spettacolo equestre e l’esibizione storica dei muli. Insomma un programma pregno, per una festa che davvero accontenta tutte le generazioni all’insegna del sano divertimento e della riscoperta di stili di vita le cui tradizioni hanno scandito il ritmo per decenni.

sagra-della-castagna-a-sicignano

Le strade di Sicignano durante la sagra

Foto di Francesco Cosentini

Cosa vedere nei dintorni?

Oltre al paese di Sicignano, consigliamo una passeggiata nella piccola ma suggestiva Petina. Qui si potranno degustare specialità e prodotti tipici come la fragolina di bosco e ammirare le caratteristiche architetture in pietra di un centro storico ricco di sorprese.

Da non perdere una passeggiata nei boschi dei Monti Alburni, dove perdersi tra i colori di un autunno che dipinge, come su una tela, dei colori indimenticabili. Guarda le nostre foto dell’autunno sui Monti Alburni

Francesco Cosentini

Laureato in Scienze Geografiche per la Salute e l’Ambiente, ho coltivato sin da ragazzino la passione per l’escursionismo, il trekking e altre attività outdoor. In particolare nel Parco dei monti Picentini e nel Cilento, ai quali sono particolarmente affezionato. La passione per il cicloturismo mi ha portato a fare un viaggio in Tanzania, la cui avventura è raccontata nel libro: “Pole Pole – Pedalando in Tanzania e Malawi”.

I nostri consigli di viaggio