Rifugio Tita Barba – il balcone sul Centro Cadore

Il Rifugio Tita Barba a Domegge di Cadore è tra i più scenografici Rifugi Alpini delle Dolomiti. Ecco alcune fotografia e le indicazioni per arrivare in questo angolo di paradiso.

rifugio-tita-barba

Rifugio Tita Barba

Come Raggiungere il Rifugio Tita Barba

Cosa vedere lungo il sentiero

Informazioni e contatti col Rifugio Tita Barba

Cosa vedere nei dintorni

La mappa per il rifugio Tita Barba


Oggi vi accompagniamo in un itinerario tra le più belle montagne del Cadore. Ci troviamo a Pieve di Cadore e la nostra meta è il rifugio Tita Barba. Abiti sportivi e scarpe da trekking e si parte.

Come raggiungere il Rifugio Tita Barba

rifugio-tita-barba-come-arrivare

La mappa per arrivare al Rifugio Tita Barba

Si parte da località Sottocastello di Pieve di Cadore, superando la diga che forma lo splendido Lago di Centro Cadore. La strada è asfaltata e quindi facilmente percorribile anche in automobile fino alla Foghèra, una baita a ridosso di un bivio. Da qui si prosegue a piedi.

La passeggiata è gradevole anche se il dislivello è comunque importante: 800 metri per arrivare al rifugio Tita Barba. Dalla diga di Pieve sono necessarie circa 4 ore di cammino, mentre dalla Foghèra poco più di 2 ore.

rifugio-tita-barba-come-arrivare

I sentieri per arrivare al Rifugio

Il percorso a destra è certamente il più ripido e accidentato, con un sentiero fatto di ciottoli o massi ma che regala molte soddisfazioni dal punto di vista scenografico. Mentre d’estate si possono incontrare numerosissime piante spontanee di frutti di bosco, d’autunno i colori diventano semplicemente incredibili, con tonalità di rosso ed arancio e migliaia di di funghi.

tita-barba-paesaggio

Rifugio di montagna per bovini

Il percorso a sinistra può essere attraversato solo da mezzi 4×4 e con autorizzazione. Entrambi comunque permettono di salire sulla cima del Monte Vedorcia e di arrivare al Rifugio Tita Barba. E’ sufficiente seguire il percorso CAI 342.

Cosa vedere al Rifugio Tita Barba

Arrivati al rifugio alpino è possibile andare sulla collinetta a sud ed ammirare lo straordinario paesaggio sugli Spalti di Toro, un gruppo di cime straordinarie che dividono il Veneto dal Friuli Venezia Giulia.

rifugio-tita-barba-baite

Una delle tante baite che incontriamo sul sentiero.

Poco distante dal Rifugio Tita Barba, segnalato da un cartello, c’è il balcone sul Centro Cadore: qui la vista è straordinaria e si perde tra le varie località del Cadore, i suoi laghi e le sue magnifiche Dolomiti Venete, come le Marmarole o sulla sinistra l’imponente Monte Antelao.

Informazioni sul Rifugio Tito Barba

Questo splendido Rifugio Alpino si presenta come una bellissima baita di montagna, completamente in legno, circondato da uno splendido prato.

interno-rifugio-tita-barba-pieve

Gli interni del Rifugio Tita Barba

All’interno tutto il fascino del legno e dei migliori piatti tipici del Cadore e del Bellunese regalano la meritata sosta ai tanti visitatori che si sono cimentati in questa splendida giornata di Trekking sulle Dolomiti. Un consiglio? Assaggiate assolutamente la Grappa all’Albicocca!

Numero di Telefono del Rifugio Tita Barba: 0435 32902

Cosa vedere nei dintorni

Sono disponibili diversi posti letto, per cui il rifugio diventa una meta molto indicata per escursionisti che voglio avventurarsi per l’Alta Via delle Dolomiti n.6, l’itinerario che da Treviso porta sino alla bellissima Sappada.

Nelle zone è possibile raggiungere il Rifugio Padova, a quota 1287 metri percorrendo il sentiero CAI n.350. Nelle zone da non perdere anche Casera Vedorcia e Casera Valle.

La mappa per raggiungere il Rifugio Tita Barba

mappa-rifugio-tita-barba

Ingegnere Civile, è un sostenitore della causa ambientale. Appassionato di fotografia e di turismo itinerante, ama percorrere sentieri e strade lontane dal turismo di massa, a piedi o con la fedele bicicletta Ridley.

Altre storie e luoghi d'Italia

I nostri consigli di viaggio