Prodotti tipici cilento

Dai vini Doc di Castel San Lorenzo agli olii extravergine di Pisciotta, dalla mozzarella di Battipaglia al carciofo di Paestum, i prodotti tipici Cilento sono un’eccellenza riconosciuta, ormai a livello mondiale.

visitare il Cilento significa non solo partire alla scoperta di straordinarie valenze architettoniche e naturalistiche, ma anche assaggiare i sapori e le delizie di un patrimonio enogastronomico unico.

La mozzarella di Bufala, la regina dei prodotti tipici del Cilento

“Bufali dall’aspetto di ippopotami, dagli occhi selvaggi e iniettati di sangue”. A descrivere questa scena Wolfgang Goethe che, nel suo “Viaggio in Italia” del 1787, descriveva questi bovini, d’origine indiana, liberi di vagare tra i templi di Paestum. Un latte candido e saporito li ha fatto la fortuna dei casari cilentani. “Mozzata” al momento giusto, la mozzarella di bufala è diventata uno dei prodotti tipici Cilento più conosciuti al mondo.

cosa-vedere-a-paestum-capaccio-b

La regina dei prodotti tipici del Cilento – la mozzarella di Bufala di Paestum

Il fico bianco cilentano

Il famoso fico bianco si chiama in realtà Fico Dottato Bianco del CilentoCon la sua buccia giallo chiaro e rugosa, la dolcezza della sua polpa pastosa, il fico bianco del Cilento viene proviene soprattutto nell’area del Monte Stella, in provincia di Salerno e nel cuore del Parco del Cilento.

Il fico bianco è uno dei prodotti tipici Cilento più tradizionali e sono preparati in vari modi: secchi o freschi, possono essere infilzati con degli spiedini per formare i mustaccioli, deliziosi dolci spesso ripieni di frutta secca e ricoperti di cioccolato.

Prodotti tipici Cilento: l’olio d’oliva Dop

Terra di mare e di ulivi, Pisciotta è uno dei centri dove si produce il migliore olio extra vergine di oliva di tutto il sud Italia. Da sempre i sistemi di coltivazione sono biologici e non si prevede l’uso estensivo di pesticidi. Il colore è giallo paglierino e l’odore è leggermente fruttato. Il sapore, anch’esso vagamente fruttato, ha una debole nota amara e piccante.

prodotti-tipici-cilento-b

Gli insaccati tipici del Cilento – la salsiccia secca e la soppressata

La soppressata di Gioi

Tra i prodotti tipici del Cilento, nell’entroterra del Parco, la soppressata è uno dei tesori enogastronomici meno conosciuti ma più gustosi. Una produzione che risale addirittura all’anno mille e che sfrutta le parti pregiate e magre del suino con un condimento a base di finocchietto e peperoncino.

Prodotti tipici Cilento: il vino

La terreno vario e accidentato non permette una coltura specializzata per cui sono solo 2 i vini Doc: Castel San Lorenzo Doc e Cilento Doc. Facilitato dai suoli argillosi, la produzione Castel San Lorenzo occupa la zona collinare del Calore e abbraccia paesi come Bellosguardo e Felitto. La Cilento Doc è una produzione che invece abbraccia oltre 50 comuni e comprende 4 vini: Aglianico, il Bianco, il Rosato e il Rosso.

La pasta – i fusilli di Felitto

Felitto è famosa non solo per gli straordinari paesaggi di montagna e per il prezioso patrimonio naturalistico, ma anche per una straordinaria pasta fatta in casa. I fusilli di Felitto si preparano con farina di grano duro, uova, pizzico di sale e pochissima acqua. L’impasto viene tirato attorno a un ferro squadrato e poi lasciato ad asciugare. I fusilli di Felitto sono straordinari con il ragù di castrato.

I formaggi del Cilento

prodotti-tipici-cilento-c

Caciocavallo impiccato cotto alla brace

Nelle zone più interne del Parco del Cilento la vocazione agricola e pastorale delle comunità si riflette nella produzione di formaggi dal sapore ricco e particolare. Tra questi il Caciocavallo degli Alburni, prodotto solo con il latte vaccino di razza Podolica, e il Caciocavallo Silano, già insignito della denominazione di origine protetta. Pecorini, ricotte salate, formaggi caprini per una produzione che a Roscigno trova il suo punto massimo di eccellenza, dove manualmente, si producono caciocavalli multiforme. A forma di trecce, di bambole, di rose, galli, …

Prodotti tipici Cilento – la storia della qualità

Nonostante tutte queste delizie, sono forse in pochi a ricordarlo, fino agli anni ’50 dello scorso secolo i paesi del Cilento appartenevano ad un’area considerata povera e difficile da raggiungere. Una civiltà di contadini, pastori e pescatori che col passare dei decenni hanno dato a quest’area un vero e proprio pregio, soprattutto da quando il mercato ha riscoperto e apprezzato l’auteticità dei sapori tradizionali, valorizzando così i prodotti tipici Cilento.

prodotti-tipici-cilento-d

Le castagne dei Monti Alburni. Una delizia da abbinare a primi, secondi e dolci

Un libro per saperne di più…

prodotti-tipici-cilento-cucina

Foto di Paolo Calicchio

Ingegnere Civile, è un sostenitore della causa ambientale. Appassionato di fotografia e di turismo itinerante, ama percorrere sentieri e strade lontane dal turismo di massa, a piedi o con la fedele bicicletta Ridley.

Altre storie e luoghi d'Italia

I nostri consigli di viaggio