Palazzo Genovese Salerno

Oggi vi portiamo a visitare Salerno e uno dei palazzi signorili più importanti della città: il Palazzo Genovese Salerno, nel cuore del centro storico e della movida del capoluogo campano.

palazzo-genovese-salerno

Palazzo Genovese illuminato con le luminarie di Salerno

Il Palazzo Genovesi Salerno si trova nel cuore del centro storico, nella più antica via commerciale della città, nelle vicinanze del Complesso di San Pietro a Corte, a pochi minuti a piedi dal Duomo di Salerno e ad altre meravigliose attrazioni artistiche da visitare a Salerno.

Il Palazzo Genovesi Salerno fu costruito nel1744 dal celebre architetto Mario Gioffredo in stile tardo-barocco in seguito all’acquisto dell’area da parte di Matteo Genovese, barone di Montecorvino.

La struttura del Palazzo Genovese Salerno

palazzo-genovese-salerno-b

L’antico portale in pietra di Palazzo Genovese a Salerno

I lavori iniziarono nel 1744 e nell’agosto 1745 era in via di realizzazione il portale in stile monumentale per risaltarne l’entrata signorile.

Il progetto di Palazzo Genovese Salerno risulta come un lavoro giovanile dell’architetto Mario Gioffredo perché non si manifesta la tipica architettura con il quale diverrà famoso in seguito ma per lo più per alcune caratteristiche ereditate dal maestro Francesco Solimena.

Il portale, infatti, è tipico di quest’ultimo con il timpano spezzato, mentre l’ampia scala interna traforata da numerose aperture, riprendere chiaramente il Sanfelice.

Palazzo Genovese Salerno e la Fontana dei Pesci

L’edificio del centro storico di Salerno affaccia sulla zona del Largo del Campo, chiamata così perché nel Medioevo si teneva il mercato delle Erbe. Il Palazzo Genovese Salerno si erge nella Piazza del Sedile del Campo mentre di fronte all’edificio si trova la medievale Fontana dei Pesci.

Un monumento voluto dall’artista Luigi Vanvitelli, famoso per il progetto della Reggia di Caserta, che presenta uno zampillo centrale e due laterali con l’acqua che fuoriesce da due volti di Bacco affiancati da due delfini ai bordi che spruzzano acqua.

La fontana dei Pesci viene considerata una delle due migliori fontane caratteristiche dell’antica Salerno, assieme alla fontana del Tullio che si trova nella Villa Comunale.

Il restauro e le mostre di Palazzo Genovese Salerno

L’edificio subì notevoli danni durante lo sbarco alleato nel settembre del 1943, nella seconda guerra mondiale, quando era adibito a scuola media, e rimase a lungo in stato di abbandono.

Fu restaurato nel 1994 e, da allora, l’atrio e la sala attigua sono utilizzati per mostre, esposizioni e piccole rappresentazioni teatrali come le recenti mostre “Colori d’Inverno” e “ Scatta il tuo Erasmus” per far avvicinare anche i più giovani al mondo dell’arte e della cultura.

Nei piani superiori del palazzo, invece, ha sede un organismo dell’Università degli Studi di Salerno.

palazzo-genovese-salerno-interni

Palazzo genovesse a Salerno è sede di numerosi eventi ed esposizioni

Palazzo Genovese Salerno e Luci d’Artista

Palazzo Genovese Salerno è direttamente coinvolto nell’evento invernale delle Luminarie di Salerno Luci d’Artista, con decorazioni e luci che impreziosiscono la giù stupenda facciata barocca. Dagli infissi, lasciati tutti aperti, appaiono figure luminose che accendono la movida salernitana.

Visitare Salerno può significare riscoprire un edificio del centro storico che racchiude in sé sia la storia della città che un luogo dove si cerca di promuovere la cultura e l’arte di un intero territorio.

Foto di Paolo Calicchio | Liceo Saveri Salerno | Comune di Salerno

Daniele Calabrese

Studiando Comunicazione a Salerno e a Roma, promuove per passione il turismo e la cultura del proprio territorio. Ama scoprire nuove realtà, culture e paesaggi. Si impegna come autore free-lance a far conoscere eventi e bellezze naturali della provincia di Salerno.

Altre storie e luoghi d'Italia

I nostri consigli di viaggio