Madonna del Caravaggio a Calalzo di Cadore

Tra i tanti edifici presenti nelle località del Cadore, tra le Dolomiti Venete, la Chiesa Madonna del Caravaggio del Comune di Calalzo di Cadore presenta uno dei paesaggi dolomitici più suggestivi.

La storia delle località del Cadore si basa su un forte senso di appartenza al proprio territorio, a quelle valli tra le Dolomiti Venete che impressiona turisti e fotografi di tutto il mondo. Un senso di appartenza direttamente legato al culto religioso, forte in questi territori alpini e di montagna, per cui numerose sono i piccoli edifici di culto che costellano il territorio.

chiesa-madonna-del-caravaggio-a

Lo scenario della Chiesa Madonna del Caravaggio, Calalzo di Cadore

Esplorando il comune di Calalzo di Cadore, una piccola località del Cadore nella Val del Boite, esiste una piccola chiesetta, non sempre aperta, che ha catturato la nostra attenzione: la Chiesa Madonna del Caravaggio.

Posta al termine del Percorso Vita del Comune di Calalzo di Cadore e a pochi passi dalla strada che porta alla borgata Rizzios, ci impressionano la semplicità e i colori di un ambiente che sembra avere vita propria: il verde del prato, le Dolomiti Venete come cornice e la chiesa che si slancia verso l’azzurro del cielo.

madonna-del-caravaggio-b

La facciata della Chiesa della Madonna del Caravaggio di Calalzo di Cadore

Chiesa Madonna del Caravaggio – Comune di Calalzo di Cadore

Si tratta di un edificio di culto non molto antico: la Chiesa Madonna del Caravaggio, infatti, fu edificata nel 1822 da Giuseppe Fiori al posto di un vecchio capitello dedicato a Santa Margherita. Affacciandosi per le strette ed alte vetrate nella solenne oscurità che avvolge gli ambienti interni di questa piccola chiesa del Comune di Calalzo di Cadore, notiamo l’elaborazione delle vetrate policrome. Un’esplosione di colori accompagna il nostro sguardo si sposta dalle sedute all’altare.

L’architettura della Chiesa Madonna del Caravaggio

La Chiesa Madonna del Caravaggio del Comune di Calalzo di Cadore è un piccolo edificio di culto dalle caratteristiche architettoniche pienamente in sintonia con l’edificato tipico delle località del Cadore. L’edificio, più volte rimaneggiato e restaurato l’ultima volta nel 1965, presenta un colore delle pareti perimetrali bianco intenso, un colore che ritroviamo anche in altre chiese tra le varie località del Cadore.

madonna-del-caravaggio-c

Gli interni della Chiesa Madonna del Caravaggio

madonna-del-caravaggio-d

Proseguendo si arriva a Praciadelan, luogo di baite e tabià

Un accostamento perfetto con i colori decisi dei ghiacciai delle catene montuose delle Dolomiti Venete. La copertura è a doppia falda a spiovente con un piccolo rosone superiore. La croce della Chiesa Madonna del Caravaggio crea un effetto prospettico suggestivo con l’ambiente naturale alpino circostante.

Se visitata in primavera, si ha la possibilità di avere il risalto della croce da vicino, i prati verdeggianti che circondano la Chiesa Madonna del Caravaggio, i boschi tipici di questi tranquilli luoghi di montagna e le Dolomiti Venete in lontananza.

L’edificio riveste particolare solennità il 26 maggio, giorno in cui si ricorda l’apparizione della Madonna a Caravaggio risalente al 1432. In quell’occasione si radunano molti degli abitanti delle località del Cadore per una messa speciale.

Foto di Paolo Calicchio

Ingegnere Civile, è un sostenitore della causa ambientale. Appassionato di fotografia e di turismo itinerante, ama percorrere sentieri e strade lontane dal turismo di massa, a piedi o con la fedele bicicletta Ridley.

Altre storie e luoghi d'Italia

I nostri consigli di viaggio