Lungomare Salerno – foto di una finestra sul mare

Il lungomare di Salerno è un percorso pedonale a ridosso del centro storico cittadino. Ad oltre un secolo dalla sua realizzazione, questo balcone sul golfo è uno dei simboli più amati dai salernitani.

lungomare-salerno-b

Lungomare Salerno

Descrizione

Il Panorama

Immagini e foto della Lungomare di Salerno

La storia e gli antichi binari

Il progetto per il futuro

Luci d’artista e mercatini di Natale

Dove dormire nei dintorni

Ristoranti sulla Lungomare di Salerno

Come arrivare

Mappa della città

Cosa vedere nei dintorni

Guida di Salerno


Descrizione

Luogo di svago, socializzazione e sport all’aperto, il Lungomare Salerno si estende per tutta la lunghezza del centro storico della città. A partire dal nuovo Grand Hotel Salerno, abbraccia buona parte della parte alta del Golfo fino alla spiaggia di Santa Teresa e al nuovo Crescent di Salerno, un’opera architettonica moderna su cui molto discussa in città.

Con la sua lunghezza di oltre 2 km, questo immenso parco sul mare è l’ideale per piacevoli passeggiate in tutte le stagioni dell’anno, tanto da essere diventato uno dei simboli cittadini più apprezzati da tutte le generazioni di salernitani.

La Lungomare di Salerno mostra lo spirito marino di una città che ha sempre tratto ricchezza dal mare. Inconfondibili gli scogli squadrati che accompagnano tutto il corso di questo enorme giardino.

Lungomare Salerno – la veduta

In questo lungo tratto cittadino esclusivamente ciclo-pedonale, la vista è straordinarie e permette di spaziare dalla costa del Cilento fino alla quella Amalfitana.

Sulla sinistra dalle ampie pianure della piana del Sele, lo sguardo si perde sino ad Agropoli, mentre sulla destra oltre alla deliziosa e colorata Vietri Sul Mare si distingue la strada che porta sino ad Amafi. Ecco alcune foto del Lungomare Salerno che apprezzerete…

Salerno e le immagini dalla Lungomare

Stupendi e molto suggestivi sono i tramonti che consigliamo di assaporare dal molo Masuccio Salernitano, chiamato “Il Pennello” per la sua caratteristica forma ad L. Mentre d’inverno il sole tramonta direttamente a mare, d’state infiamma il cielo salernitano dietro i monti Lattari con colori unici e riflessi dorati nel Golfo.

lungomare-salerno-a

Una vista della Lungomare Salerno dal porto

La storia della Lungomare di Salerno

Lo sviluppo di quest’area è strettamente collegato con la storia dell’ultimo secolo della città. Un primo giardino venne già realizzato, infatti, agli inizi del XX secolo, fino ad arrivare all’attuale Palazzo della Provincia.

Paradossalmente fu la distruzione causata dalla Seconda Guerra Mondiale e l’eruzione del Vesuvio del 1944 a spingere i salernitani a realizzare il nuovo progetto per la Lungomare Salerno. Per l’ampliamento, infatti, furono utilizzate proprio le ceneri del vulcano di Napoli assieme alle macerie causate dagli intensi bombardamenti.

binari-lungomare-salerno

La Lungomare di Salerno può essere divisa in tre diverse corsie. Quella più esterna rappresenta la vera e propria passeggiata sul mare, piacevole per chi vuole godersi il sole e la veduta. Quella più interna è, invece, maggiormente ombreggiata dai filari di alberi, per cui è l’ideale per chi vuole visitare Salerno in estate.

Proprio su quest’ultima corre un binario ferroviario dove fino alla fine dello scorso secolo un treno trasportava le merci dal porto alla stazione di Salerno.

Il nuovo progetto della Lungomare di Salerno

Un luogo storico a cui i veri salernitani sono affezionati è la piccola spiaggia di Santa Teresa, al termine della Lungomare. Un po’ abbandonata negli anni ’90, questo piccolo tesoro cittadino è di recente oggetto di lavori di riqualificazione come l’itera area.

Il progetto della Lungomare di Salerno è ambizioso e prevede la realizzazione di opere come la stazione marittima, il Crescent di Salerno e un’opera di intera valorizzazione dell’area. Grandi firme dell’architetture contemporanea hanno lavorato a questi progetti, tutt’ora in fase di completamento. Un progetto fortemente voluto da Vincenzo de Luca ex-sindaco e ora presidente della Regione.

Luci di Natale e Pinguini

Per quanto possa sembrare paradossale, a visitare Salerno, negli ultimi anni, sono soprattutto i “turisti invernali”. Nonostante infatti la sua vocazione marina, la città è riuscita a sviluppare un’intensa presenza turistica proprio nei mesi invernali, grazie all’evento Luci d’Artista. Durante il mese di dicembre, oltre che con le splendide luminarie di Salerno, la città si illumina con deliziosi mercatini di Natale, ospitati proprio nella corsia più interna della Lungomare di Salerno.

E’ proprio sui caratteristici scogli squadrati di questo giardino sul mare che trovano spazio gli ormai famosi Pinguini di Salerno. Niente paura, non si tratta degli animali polari, ma di semplici e vivaci istallazioni luminose che ricreano in tutto e per tutto l’effetto dei simpatici animali.

lungomare-salerno-pulcinella

Il teatrino dei Fratelli Ferraiolo sulla Lungomare Salerno

Trattorie e ristoranti sul Lungomare a Salerno

Dal Lungomare Trieste si accede rapidamente alla movimentata via Roma, che ospita i migliori ristoranti di Salerno che cucinano specialità tipiche campane perché, una volta allietata la vista con il panorama del Golfo di Salerno, si delizierà così anche il palato.

La zona è servitissima dato che si trova in pieno centro, per cui abbiamo in zona un ristorante greco, un ristorante giapponese proprio dietro il municipio, tantissimi bar e pizzerie. Da provare il gelato con la brioche da Nettuno durante le stagioni più calde.

Come arrivare

Cosa vedere nei dintorni

A Piazza della Concordia, all’inizio della Lungomare di Salerno, sono allestiti quotidianamente dei mercatini etnici in cui è sempre possibile fare qualche buon affare. Proprio nella piazza centrale viene spesso allestito il Teatrino dei Burattini dei Fratelli Ferraiolo, che rallegra con spettacoli itineranti grandi e piccini e tengono viva la cultura campana.

Dall’altro lato della Lungomare, superato il Crescent e la spiaggia di Santa Teresa, consigliamo la visita della bellissima Villa Comunale di Salerno. Da qui è possibile raggiungere a pochi minuti a piedi l’antica Chiesa dell’Annunziata e portarsi poi alla scoperta dei tanti tesori architettonici ed artistici di Via dei Mercanti.

Guida di Salerno

cosa-vedere-a-salerno-campania

Ingegnere Civile, è un sostenitore della causa ambientale. Appassionato di fotografia e di turismo itinerante, ama percorrere sentieri e strade lontane dal turismo di massa, a piedi o con la fedele bicicletta Ridley.

I nostri consigli di viaggio