Grotte di Castellana: tra colori e emozioni (Ba)

Patrimonio naturalistico unico, le Grotte di Castellana regalano un’emozione unica a chi è in grado di ammirarne la bellezza.

grotte-di-castellana-a

Spiragli di luce nella grotte di Castellana

Le Grotte di Castellana, in provincia di Bari, a pochi chilometri da Alberobello, sono un incantevole mondo sotterraneo caldeggiato da  un mix di colori, minerali, purezza e mistero. Il sito speleologico è uno dei posti più belli e affascinanti che caratterizzano il nostro paese.

Le Grotte di Castellana tra misteri e leggende

grotte-di-castellana-c

I colori della grotte di Castellana

Anticamente le Grotte di Castellana erano considerate un luogo su cui aleggiava magia e mistero. Girava voce che le grotte fossero abitate da esseri malefici, streghe, mostri, orchi e animali misteriosi. Questo è il motivo per il quale la maggior parte degli abitanti evitarono per molto tempo di avvicinarsi a questo luogo ritenuto sinistro.

Solo nel 1938 il prof. e speleologo Franco Anelli, decise di sfatare questi miti e visionare la voragine. Dopo essersi calato con una corda, il prof. capì che nella voragine non c’era nulla di anomalo e rimase abbagliato dalla vastità della grotte grotte di Castellana.

In seguito furono fatte altri studi e ricerche che portarono alla luce uno splendido vuoto sotterraneo, ricco di colori e bellezza.

L’Origine delle Grotte di Castellana

Le Grotte di Castellana, di origine carsica, si sono formate dall’acqua, fonte primaria che nel corso degli anni è entrata nelle fessure delle rocce calcaree, dando vita a un fiume e creando dei vuoti sotterranei che dopo essersi ingranditi, si sono arricchiti di enormi e candidi stalattiti e stalagmiti.

Grazie alla loro imponente e maestosa bellezza, le grotte di Castellana sono diventate un patrimonio del paese. In seguito ai lavori, furono scavati gli ingressi per i visitatori e la voragine, detta “la grave”, dopo essere stata messa in sicurezza, fu recintata e resa idonea per far assaporare al turista la profondità e il fascino del posto.

grotte-di-castellana-b

Speleo notturno organizzato nelle grotte di Castellana

Come visitare le Grotte di Castellana

Nelle Grotte di Castellana è possibile fare due differenti percorsi in compagnia di esperte guide turistiche. Il percorso più lungo di circa 3 km e della durata di 2 ore, conduce alla grotta bianca caratterizzata da concrezioni stalattitiche e stalagmitiche di differenti misure e di un bianco cristallino.

La limpidezza del colore si deve alla purezza della roccia sciolta. Mentre il percorso più breve, della durata di cinquanta minuti, si snoda per 1 km. La visita alle Grotte si effettuano tutto l’anno. Un’altra caratteristica delle Grotte di Castellana sono le specie animali che nel tempo si sono adattati a vivere sottoterra e al buio perdendo colori e organi visivi.

grotte-di-castellana-d

La passione di Cristo nelle Grotte di Castellana

Manifestazioni ed eventi nelle Grotte di Castellana

Numerose sono le manifestazioni che ogni anno allietano i visitatori delle Grotte di Castellana. Concerti, presentazioni di libri e persino l’allestimento di un suggestivo presepe, con sottofondo musicale, suggellano l’atmosfera già magica della cavità sotterranea. Il Presepe, realizzato nel periodo natalizio, è fatto interamente con materiali riciclati e vuole offrire un messaggio di fede e speranza a tutti i visitatori.

Foto di Paolo Calicchio | Grottedicastellana.it

Manuela Cosentini

Nasce a Novara, si trasferisce in tenera età a Baronissi. E’ laureata in lettere classiche ed è una docente di latino e italiano. Tra i suoi hobby la lettura, la fotografia e il trekking.

Altre storie e luoghi d'Italia

I nostri consigli di viaggio