Cosa visitare a Catania in un giorno: la città etnea tra arte, cultura e natura

Secondo comune siciliano per popolazione, cosa visitare a Catania in un giorno se non le sue testimonianze di arte, cultura e natura, concentrate nelle decine di chiese e palazzi che rendono la città un itinerario da non perdere.

cosa-visitare-a-catania-in-un-giorno-a

Uno scorcio di Villa Bellini

Catania: una città ricca di storia e arte

Catania sorge sulla costa orientale della Sicilia, ai piedi del vulcano Etna, ed è una vera e propria miniera di ricchezze artistiche, culturali e naturali, frutto di una storia antichissima, che risale al 729 a.C., anno di fondazione della città da parte dei Calcidiesi.

Passeggiare per le strade e i parchi di Catania rappresenta un vero e proprio tuffo nei secoli, tra costruzioni romane e barocche, suggestivi vicoli e ampie piazze, angoli verdi e paesaggi costieri.

Cosa visitare a Catania in un giorno

Dunque, cosa visitare a Catania? Il percorso urbano nel centro di Catania è ricco di sorprese. Shopping e architettura si intrecciano lungo l’immancabile via Etnea, che sembra voler congiungere il vulcano che sovrasta la città con il mare, prima di attraversare le ariose Piazza Università e Piazza del Duomo. Proprio in quest’ultima, di fronte alla chiesa madre, la Cattedrale di S. Agata, è possibile ammirare la statua in basalto nero de u Liotru, l’elefante simbolo di Catania, posizionato sulla cosiddetta Fontana dell’Elefante realizzata dall’architetto Giovanni Battista Vaccarini nell’ambito della ricostruzione effettuata dopo il terremoto del 1693. Non molto distante, invece, è la Fontana dell’Amenano, il fiume sotterraneo della città, conosciuta come l’acqua ‘o linzulu.

cosa-visitare-a-catania-in-un-giorno-b

La cattedrale di Sant’Agata, duomo di Catania

Parchi e giardini, i polmoni verdi di Catania

Proseguendo il cammino iniziato lungo via Etnea, si giunge poi alla Porta Uzeda, intitolata al viceré spagnolo Giovanni Francesco Paceco, duca di Uzeda, oltre la quale si raggiunge uno dei parchi cittadini: Villa Pacini. Imperdibile, però, è la camminata in quello che è il giardino per eccellenza di Catania, ossia Villa Bellini, un polmone verde di circa 72000 metri quadri, ricco di fiori e piante di molte varietà, nel quale poter ammirare anche il Viale degli Uomini Illustri, una serie di statue che commemorano vari personaggi della storia italiana. Per gli amanti della natura, infine, obbligatorie sono la tappa presso l’Orto Botanico, diretto dal Dipartimento di Botanica dell’Università di Catania, e le escursioni sull’Etna.

cosa-visitare-a-catania-in-un-giorno-c

La statua di Giuseppe Mazzini all’interno di Villa Bellini

Una passeggiata tra l’arte e l’architettura, tra le ricchezze di Catania

Città dalla storia secolare, cosa visitare a Catania in un giorno se non gli interessanti e suggestivi scenari in ogni angolo della sua pianta urbanistica. Basti pensare ai numerosi palazzi nobiliari in stile barocco (Palazzo Biscari, Palazzo Manganelli, Palazzo Gravina Cruyllus, per citarne alcuni), così come alle chiese di San Benedetto,  San Giuliano, San Francesco, San Placido, oltre che alla già citata Cattedrale di S. Agata. Ancora, tra le tappe da non perdere, citiamo sicuramente il Monastero Benedettino di San Nicolò l’Arena, oggi sede universitaria, risalente al XVI secolo; il Castello Ursino, fondato da Federico II di Svevia nel XIII secolo e che ospita un interessante museo civico; l’Anfiteatro Romano e il Museo Diocesano, sito nel Palazzo del Seminario dei Chierici, adiacente alla Cattedrale di S. Agata.

cosa-visitare-a-catania-in-un-giorno-b

La spiaggia di San Giovanni Li Cuti

Cosa visitare a Catania in un giorno: mercati e tradizioni

Per gli amanti delle tradizioni, infine, consigliamo un giro tra gli odori e i suoni tipici di una città calda e appassionata come Catania, nei mercati storici come la Piscaria, la cui sede attuale affonda le sue radici nel XIX secolo, quando venne creata la galleria per il mercato ittico scavando il terrapieno delle mura cinquecentesche, e il mercatino della Fera o’ Luni.

cosa-vedere-a-catania-libro

Foto di Mario Esposito

Mario Esposito

Studente e lavoratore in ambito economico, è un inguaribile nostalgico di qualsiasi epoca che non sia la sua. Da quando ha scoperto il turismo sotto casa, lo si vede spesso aggirarsi per centri storici e parchi, lontano dal caos e dalla monotonia quotidiana. Con un libro, una birra e della buona musica è possibile addomesticarlo.

Altre storie e luoghi d'Italia

I nostri consigli di viaggio