Cosa vedere a Sorrento

Visitare Sorrento significa esplorare la magnificenza di un territorio che si dispiega al confine tra il Golfo di Salerno e quello di Napoli. Tra natura, tradizioni e sapori, scopriamo cosa vedere a Sorrento.

cosa-vedere-a-sorrento-a

Una veduta di Sorrento… balconi e terrazze godono di una vista sul mare straordinaria

Oggi vi accompagniamo in una piacevole passeggiata alla scoperta di Sorrento, piccola ma deliziosa perla del mar Tirreno, in provincia di Napoli, tra vicoli del centro storico e la fresca brezza marina. Una storia fatta di personaggi illustri, di agricoltura e infaticabili pescatori.

Questo piccolo ma famoso borgo è il cuore della penisola sorrentina, un tratto di costa straordinario da sempre gradito a turisti proveniente da ogni parte del monto.

Le terrazze di Sorrento

Le terrazze di Sorrento sono una caratteristica del paesaggio, felice punto di connubio tra architettura e paesaggio. Affacciarsi alle tante terrazze sorrentine permette di godere della vista dell’imponente vulcano Vesuvio e le affascinanti isole dell’arcipelago napoletano.

Il mare di Sorrento

La città delle sirene presenta una costa frastagliata, le cui rocce provocano un mare spesso spumoso, il cui suono rigenera il nostro spirito. Il mare di Sorrento è da sempre stato una preziosissima risorsa, sin dagli antichi romani, i cui patrizi ne ammiravano lo splendore dei paesaggi. Ora come allora le preziose ville a picco sul mare, tipiche anche della Costiera Amalfitana, ospitano feste i cui menu a base di pesce deliziano i palati anche dei più diffidenti.

cosa-vedere-a-sorrento-b

I paesaggi sul Golfo di Napoli

Visitare Sorrento: gli artigiani e il legno

La pesca assume peculiarità locali già dal 1200, con il gozzo sorrentino, un’imbarcazione usata per la pesca e rifinita con tecniche artigianali. La lavorazione del legno è sempre stata un’eccellenza e chi decide di visitare Sorrento non può non apprezzare gli stupendi intarsi lignei ancora oggi realizzati a mano. Pezzi unici e dal valore incommensurabile si possono visitare nel Museo della Tarsìa Lignea.

Visitare Sorrento: le architetture

A pochi passi dal museo, sorge la Casa di Cornelia Tasso, sorella di Torquato Tasso. Qui, sotto mentite spoglie, l’autore fece ritorno nel periodo della sua vita in cui riteneva di essere perseguitato. Una piazza gli è stata dedicata ed apre completamente allo stupendo centro storico della città di Sorrento.

Il centro storico della città di Sorrento

Chi decide di visitare Sorrento non può evitare una passaggiata per il monumentale centro storico, risultato secolare della dominazione di diversi signori e popoli. Nel XIV secolo fu fatto edificare il Sedile Dominova, emblema della dominazione angioina. A pochi passi si erge la Cattedrale di Sorrento.

cosa-vedere-a-sorrento-c

La Cattedrale di Sorrento, gli interni

La Cattedrale di Sorrento

Risalente al IX-X secolo, la Cattedrale di Sorrento è stata riedificata diverse volte, conservando solo pochi degli elementi originali. All’esterno colonne in marmo rosa e uno splendido portale di ingresso ci accompagnano verso un interno con un pregevole organo e un preziosissimo coro ligneo riccamente intarsiato. La copertura è un’esplosione di colori con affreschi e decorazioni straordinarie.

La chiesa di Sant’Antonino

E’ il monumento più importante dell’intera penisola sorrentina, con l’eleganza e la semplicità dello stile romanico. Il piccolo portico nasconde delle ossa di un cetaceo da cui, secondo la leggenda, Sant’Antonino liberò miracolosamente un bambino. All’interno, nelle tre navate, spicca il monumentale altare in marmo, con importantissime tele laterali raffiguranti la liberazione della città dalla peste del 1656. La cripta della Chiesa di Sant’Antonino è sostenuta da otto colonne in marmo pregiato e custodisce il corpo del santo, patrono della città di Sorrento.

Tradizioni, gusto ed eccellenza enogastronomica, Sorrento è certamente uno dei luoghi più belli d’Italia e assolutamente da non perdere.

Foto di Truddy | Paolo Calicchio | Foto di C.J. | Pikakoko

Ingegnere Civile, è un sostenitore della causa ambientale. Appassionato di fotografia e di turismo itinerante, ama percorrere sentieri e strade lontane dal turismo di massa, a piedi o con la fedele bicicletta Ridley.

Altre storie e luoghi d'Italia

I nostri consigli di viaggio