Il borgo di Felitto: storia, natura e gastronomia

Il borgo di Felitto è un piccolo comune del Cilento, in provincia di Salerno, che oggi conta poco più di 1300 abitanti suddivisi in 18 località.

cosa-vedere-a-felitto-a

Il Borgo di Felitto

Dove il borgo – la mappa

Storia

Cosa vedere nel borgo storico

Agriturismi a Felitto

Esplorare i dintorni…

La guida dei borghi del Cilento


Dove si trova Felitto

Ci troviamo all’interno del Parco del Cilento, in provincia di Salerno, in un territorio che ha fatto della tradizione il proprio punto di forza. Siamo nel borgo di Felitto, un borgo con poco più di 1000 abitanti che vivono in un centro storico antico quanto splendidamente conservato.

Origini e storia del borgo di Felitto

Situato lungo la valle del fiume Calore, l’antico borgo, la cui etimologia del nome sarebbe da ricondurre alle piante di felce, si colloca in una posizione del tutto particolare, su un contrafforte roccioso di origine carsica che domina l’intera vallata.

cosa-vedere-a-felitto-b

Casa araba da vedere a Felitto – XII secolo

Sebbene il nome del borgo di Felitto compaia per la prima volta nel 1191, in una bolla di papa Celestino III, la leggenda vuole che il caratteristico paese del Cilento sia stato fondato dagli Enotri, popolazione greca che, per sfuggire agli attacchi dei Saraceni lungo la costa, si sarebbero trasferiti nell’entroterra prediligendo aree più facilmente controllabili e difendibili, come appunto è il costone roccioso che protegge il paese.

La zona scelta per la fondazione del centro abitato di Felitto risultava, infatti, particolarmente adatta alle necessità del momento, grazie alle numerose possibilità di difesa offerte dall’ambiente circostante, alla presenza di pietre da costruzione e sabbia, nonché alla facilità di accesso all’acqua del vicino fiume Calore.

La scelta di adottare questo sistema difensivo, unito all’architettura con materiale locale, si rivelò straordinariamente felice con esempi di architettura medievale e rinascimentale che ancora oggi incantano i tanti visitatori del  borgo storico.

Cosa vedere a Felitto

Il borgo di Felitto a tutt’oggi conserva intatte le tracce della sua storia e delle sue origini, incastonate nelle torri di protezione e nelle mura di cinta, tipiche delle costruzioni dell’anno 1000, tramandate nei secoli nonostante i vari passaggi tra le famiglie baronali che si sono succedute in loco.

cosa-vedere-a-felitto-c

Le stradine del borgo di Felitto. Tra suggestioni e tracce di storia

Così, accanto alle costruzioni più antiche ancora osservabili nel piccolo borgo, sono state costruite palazzi gentilizi e chiese dall’inestimabile valore artistico e culturale.

Palazzo Migliacci, Palazzo Passarella, i due Palazzi Giardino, sono solo alcune delle testimonianze di un passato ricco e glorioso, in cui trova spazio anche il Castello Baronale, di origine angioina, che domina l’abitato.

Una menzione a parte merita, poi, la cosiddetta “Casa Araba”, una piccola costruzione con finestre ogivali che ricordano il tipico stile delle abitazioni orientali.

L’architettura religiosa da vedere

Non meno ricco è il patrimonio architettonico religioso del borgo di Felitto, in cui la chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta, edificata nel 1546, con il suo campanile alto circa 40 metri, le statue lignee attribuibili alla scuola Napoletana del Settecento, presenti all’interno, e il bellissimo atrio esterno a terrazzo che domina la vallata, rappresenta una tappa fondamentale per il visitatore.

cosa-vedere-a-felitto-d

Antiche strutture si affacciano da Felitto sulla magnifica valle del Calore

Di notevole interesse sono, poi, la Cappella del Carmine, la Cappella di San Ciriaco, la Chiesa della Madonna del Rosario o la Cappella di San Vito, ciascuna con le proprie unicità da visitare.

Ristoranti e Agriturismi a Felitto

Il borgo di Felitto, però, non offre soltanto il fascino di secoli di architettura, ma rappresenta il punto ideale di ristoro tanto per gli amanti della natura quanto per quelli della migliore tradizione culinaria. Non è difficile imbattersi in un buon agriturismo a Felitto, dove poter assaggiare i prodotti tipici del Cilento, accompagnato con un buon vino locale. Qui tutto è a chilometro zero!

Tra i più rinomati c’è l’Agriturismo Difesa del Principe, l‘Occhiano con la sua ottima cucina casereccia, l’Agriturismo Le Cammarose che organizza la sua personalissima Sagra del Fusillo Antico di Felitto dell’eccellenza.

Cosa vedere nei dintorni

Le meravigliose Gole del Calore, infatti, rappresentano oggi uno dei luoghi preferiti dagli amanti del trekking. Oasi naturali in cui praticare sport acquatici come rafting, kayak e canoa, dopo i quali, magari, recuperare le energie con un buon piatto dei tipici fusilli felittesi, protagonisti nel mese di agosto della sagra del fusillo di Felitto, una delle più rinomate della zona.

Guida ai borghi del Cilento

cosa-vedere-nel-cilento

Mario Esposito

Studente e lavoratore in ambito economico, è un inguaribile nostalgico di qualsiasi epoca che non sia la sua. Da quando ha scoperto il turismo sotto casa, lo si vede spesso aggirarsi per centri storici e parchi, lontano dal caos e dalla monotonia quotidiana. Con un libro, una birra e della buona musica è possibile addomesticarlo.

Altre storie e luoghi d'Italia

I nostri consigli di viaggio