Cosa vedere a Castellabate

Castellabate, spiagge e turismo lento: è la nostra idea di viaggio in una delle località più suggestive e rinomate di tutta la Costa del Cilento. Tra tradizioni, cibo superlativo e splendide spiagge, ecco cosa vedere a Castellabate.

cosa-vedere-a-castellabate-a

Cosa vedere a Castellabate – la vista dall’alto sul Tirreno

Il borgo e le spiagge di Castellabate sorgono all’iterno del visitare il Cilento, tra i morbidi profili di Punta Tresino e Punta Licosa, non molto lontano dal litorale di Agropoli. Gli ambienti naturali che qui trovano dimora sono eterogenei e con un valore paesaggistico e naturalistico.

Per chi cerca cosa vedere a Castellabate, l’antico borgo è tra le attrazioni più suggestive e, contrariamente a quanto si pensi, non dà direttamente sul mare, a meno di non considerare la sua limitrofa frazione, chiamata S. Maria di Castellabate, per i cilentani semplicemente a’ Marina.

Cerca il tuo hotel a Castellabate

Verifica la disponibilità e confronta camere e prezzi.

Cosa vedere a Castellabate – l’antico borgo del Cilento

Cosa vedere a Castellabate se non l’antico borgo che dall’alto della sua collina domina il suggestivo paesaggio sul Golfo di Salerno, con una vista su Capri e i primi paesi della Costiera Amalfitana.

cosa-vedere-a-castellabate-b

Cosa vedere a Castellabate? I colori delle antiche stradine…

La nostra passeggiata per il centro storico ci porta a visitare Castellabate vecchia, in uno scenario tipico dei borghi cilentani: affascinanti stradine su un paesaggio arroccato, fatto di viuzze e vicoli suggestivi che scorrono tra palazzi nobiliari o antiche abitazioni in pietra.

Chi ha iniziato a visitare il Cilento sa che ogni piccolo borgo si erge in altezza presentando il suo culmine con una fortificazione o un castello, come a Teggiano, a Sicignano degli Alburni o anche a Sala Consilina. La parte alta, per chi vuole visitare Castellabate porta al Castello dell’Abate – da cui il nome Castellabate – iniziato a costruire nell’ottobre del 1123 per ordine di Costabile Gentilcore, IV Abate di Cava, originario di Tresino, per difendere la popolazione dalle incursioni dei Saraceni e dei Turchi.

cosa-vedere-a-castellabate-c

Cosa vedere a Castellabate? I colori dei tramonti…

Cosa vedere a Castellabate – storia di un antico borgo

Denominato originariamente Castello dell’Angelo, alla morte del fondatore, prese il nome di Castello dell’Abate che poi ha dato il nome all’attuale territorio comunale.

All’interno del caratteristico borgo medievale del Comune di Castellabate, la Chiesa parrocchiale di S. Maria de Gulia, o della sommità, rappresenta un interessante richiamo artistico e storico per un turismo lento più sano di chi vuole visitare il Cilento assaporandone ogni scorcio o paesaggio.

Di bellissima fattura è anche il campanile romanico affianco alla chiesa e il Palazzo Perrotti risalente al 1740 che ospitò Gioacchino Murat nel 1811 e ricordato da una lapide che riportano le sue parole: “Qui non si muore”.

Un libro per saperne di più..

costa-del-cilento-spiagge

Per le fotografie, ringaziamo l’amico e collega Carmine Sica.

Ingegnere Civile, è un sostenitore della causa ambientale. Appassionato di fotografia e di turismo itinerante, ama percorrere sentieri e strade lontane dal turismo di massa, a piedi o con la fedele bicicletta Ridley.

Altre storie e luoghi d'Italia

I nostri consigli di viaggio