Comune di Auletta: grotte e Parco Nazionale del Cilento

Terra ricchissima tra Parco del Cilento e confini della Campania con la Basilicata, il comune di Auletta cela un patrimonio architettonico e naturale inestimabile.

comune-di-auletta-c

Portali e pietre nel comune di Auletta

La storia del comune di Auletta

Come molti dei piccoli visitare il Cilento e della Provincia di Salerno, il comune di Auletta affonda le sue origini nel mito: Auleto, compagno di Enea, dopo la sosta a Palinuro partì all’esplorazione delle zone più interne dell’attuale Parco Nazionale del Cilento, fino a giungere alla sponda sinistra del fiume Tanagro.

Numerose sono le tracce romane e medievali di un borgo che ha subito numerose modifiche nei secoli: ogni civiltà ha lasciato le sue tracce inconfondibili, dai romani ai normanni. Non c’è bisogno di una mappa, basta lasciarsi guidare dagli antichi edifici, dalle pavimentazioni storiche in pietra o, per i più golosi, dai profumi delle cucine che seguono ancora la tradizione cilentana.

Il Castello del comune di Auletta

Simbolo di potere politico è il castello di Auletta, di origini medievali e tutt’ora di proprietà di famiglie locali. Si tratta di un’imponente manufatto architettonico che domina la parte alta del centro storico, realizzato nel XII secolo e ristrutturato nel XVI e XVII secolo.

comune-di-auletta-b

Il campanile nella parte storica del comune di Auletta

La torre campanaria di Auletta

A pochi metri dal castello, nel raccolto centro storico del comune di Auletta, la torre campanaria svetta solitaria sulla collina del piccolo borgo medievale. Anticamente apparteneva alla Chiesa di San Nicola di Mira, che sovrastava l’eremitaggio dello “Jesus”.

Le Tradizioni di Auletta

Auletta è celebre in tutta il Cilento per essere un’ottima produttrice di olio extravergine d’oliva, grazie alle ottime condizioni climatiche e alla particolare fertilità del suolo.

Gli straordinari tesori ambientali e paesaggistici, unici in questa zona del Cilento e della Vallo di Diano, stanno generando negli ultimi anni un nuovo turismo sostenibile, più vicino alle ricchezze e alle tradizioni locali.

Auletta: tra percorsi e turismo responsabile

Sono numerosissimi i tesori ambientali di questa zona bagnata dal fiume Tanagro. Percorrendo in bici delle semplici stradine immerse nel verde, è possibile scoprire scorci stupendi e che il turista in automobile, poco attento ai segreti da questa terra straordinaria, rischia di perdere.

comune-di-auletta-d

Antiche cascate nella parte bassa del comune di Auletta

A pochi chilometri dal borgo medievale di Auletta, immerse nel verde più assoluto e lontane dal turismo di massa, le Grotte di Pertosa, chiamate anche Grotte dell’Angelo, attraggono un turismo di nicchia proveniente da tutta Italia.

Migliaia di visitatori ogni anno ammirano il lavoro compiuto in 35 milioni di anni dalla natura, che ha creato un capolavoro assoluto dal punto di vista speleologico e archeologico. Un tragitto in barca all’interno delle grotte, alla scoperta di pipistrelli e stalattiti dalle forme che colpiscono la fantasia di grandi e piccini.

Un libro per saperne di più…

auletta-grotte-pertosa

Foto di Paolo Calicchio | Copertina: comune di Auletta

Ingegnere Civile, è un sostenitore della causa ambientale. Appassionato di fotografia e di turismo itinerante, ama percorrere sentieri e strade lontane dal turismo di massa, a piedi o con la fedele bicicletta Ridley.

Altre storie e luoghi d'Italia

I nostri consigli di viaggio