Il Comune di Acerno sui Monti Picentini

Visitare il comune di Acerno e il suo territorio significa conoscere un comune non molto grande ma che raccoglie al suo interno una storia secolare con tradizioni popolari e paesaggi molto suggestivi.

comune-di-acerno-c

La piazza centrale del comune di Acerno

Questa località dei Monti Picentini diventa meta dei turisti sia nella stagione estiva che invernale per i turisti che vogliono visitare la provincia di Salerno e che intendono godere della sua aria salubre e della tranquillità che il paesaggio naturale circostante offre.

Acerno è facilmente raggiungibile sia dal capoluogo Salerno che dalla città di Battipaglia seguendo la strada principale che attraversa il comune di Montecorvino RovellaDi recente, il comune di Acerno ha cercato di promuovere la propria immagine turistica concentrando la propria attenzione su quello che la natura le ha generosamente offerto.

Il comune di Acerno: le Cento Acque

E’ con questa lapidaria indicazione che il comune di Acerno saluta il forestiero ancora prima che entri nel centro-abitato; essa vuole essere un invito a godere di questo bene prezioso di cui Madre Natura ha così copiosamente dotato il paese.

Un tempo, il fiume Tusciano che lo attraversa, inondava una parte cospicua della Piana del Sele e, in particolare, quella che oggi comprende il territorio fra Battipaglia ed Eboli.

All’interno del territorio del comune di Acerno e fin quasi ai confini di Olevano sul Tusciano, famosa per la sua Grotta di San Michele, il fiume Tusciano “si nutriva” di decine e decine di polle di “acqua pura“ in grado di dare sollievo e ristoro.

comune-di-acerno-a

Una vista dall’alto dei Monti Picentini e della strada verso il comune di Acerno

Tali sorgenti esistono ancora e forniscono acque di una leggerezza ineguagliabile. Gli abitanti del comune di Acerno si rifocillavano ad esse ad alcune di esse, visto che numerose persone erano impegnate quotidianamente nel lavoro delle cartiere e delle ferriere, site in loro prossimità, e dei campi circostanti.

Quelle piccole sorgenti – in gergo ricordate con il termine “Acculelle“ (piccole acque leggere) – sono state abbandonate completamente nel corso degli anni.

I funghi e le castagne di Acerno

Il comune di Acerno è riconosciuto in tutta la provincia di Salerno anche per le sue gustose specialità gastronomiche.

I funghi sono molto ricercati nell’intero territorio e quelli più conosciuti sono il porcino, la spugnola e il chiodino. Il prodotto per eccellenza  di questo piccolo borgo medievale sui Monti Picentini è, però, la castagna che, come per i piccoli paesini sui monti Alburni, rappresenta una parte importante dell’economia e non può mancare sulle tavole dei suoi abitanti.

Quest’anno si giungerà alla 40esima edizione della Sagra cittadina che prevede stand di prodotti tipici, falò, giochi, musica folk e spettacoli di tradizione popolare.

comune-di-acerno-b

Bike tour tra i monti Picentini, comune di Acerno

Trekking sul Parco dei Monti Picentini

Sono in pochi a sapere che il Comune di Acerno confini con il comune di Campagna. Sono infatti i sentieri per fare trekking sui Monti Picentini e alcuni di questi, in particolare, si ricollegano direttamente con l’Oasi WWF Monte Polveracchio. Il consiglio è comunque di rivolgersi alle guide WWF, visto che è necessaria una giornata di cammino e la notte la si trascorre all’aperto. A partire dalla primavera sono numerose le escursioni organizzate.

Foto di Paolo Calicchio | Michael Mechthold-Jin | trottaceleste

Daniele Calabrese

Studiando Comunicazione a Salerno e a Roma, promuove per passione il turismo e la cultura del proprio territorio. Ama scoprire nuove realtà, culture e paesaggi. Si impegna come autore free-lance a far conoscere eventi e bellezze naturali della provincia di Salerno.

I nostri consigli di viaggio