Chiesa del Crocifisso Salerno

La Chiesa del Crocifisso di Salerno è una testimonianza più che prestigiosa di un passato illustre. Ecco cosa vedere al suo interno…

chiesa-del-crocifisso-salerno-a

La Chiesa del Crocifisso Salerno, situata in via dei Mercanti, la principale strada commerciale del centro storico di Salerno dista pochi passi da Piazza Flavio Gioia e dall’altrettanto affascinante Complesso di San Pietro a Corte

chiesa-del-crocifisso-salerno-anteprima

Il ritratto della Chiesa del Crocifisso di Salerno

L’edificio risale probabilmente al XIII secoloe una volta era conosciuto come “chiesa di Santa Maria della Pietà di Portanova”.

Questo antico edificio religioso era annesso al contiguo ed omonimo monastero e deve il suo nome al fatto che vi era custodita una stupenda croce su tavola, dipinta nel XIII secolo e che ora può essere osservata nel Museo Diocesano.

La Chiesa del Crocifisso Salerno – struttura

colonne-romane-chiesa-del-crocifissoLa Chiesa del Crocifisso Salerno ha una volta geometrie e rivestimenti che rimandano direttamente al barocco. Nonostante questo primo velo, sono ancora presenti significative testimonianze della primitiva edificazione nel centro storico di Salerno risalente al basso medioevo..

All’interno, l’impianto è di tipo basilicale, con le tre absidi e la navata centrale, più alta rispetto alle laterali, è alzando lo sguardo verso l’alto si notano le splendide capriate lignee e perimetralmente, sopra de arcate, si nota un lungo cornicione e una lunga serie monofore che disegnano interessanti geometrie lungo le pareti laterali.

[wp_ad_camp1]

Chiesa del Crocifisso Salerno – la cripta

La scoperta della cripta della Chiesa del Crocifisso Salerno avvenne fortuitamente nel 1950, durante i lavori di ristrutturazione necessari per restaurare il centro storico di Salerno a seguito dei bombardamenti ango-americani durante il secondo conflitto mondiale. La sua esistenza era, tuttavia, già stata segnalata nel 1927.
A lungo si è discusso sul rapporto tra cripta e chiesa, un enigma non ancora risolto: esisteva una volta un’altra chiesa, poi interrata, o magari due chiese, sovrapposte e adiacenti, o si tratta di una cripta realizzata in diretta dipendenza dalla chiesa superiore?
Le recenti indagini, eseguite sulle fondazioni della Chiesa del Crocifisso Salerno, lasciano supporre che, tra l’XI e il XII secolo, la chiesa attuale sia sorta sulla sottostante e che quindi, allo stesso tempo, ciascuna avesse funzioni autonome.

Chiesa del Crocifisso Salerno – i mosaici

Straordinari mosaici ed opere d’arte decorano una struttura antichissima. A partire dalle quattro vetrate artistiche dall’artista salernitana Paola Salzano, con la tecnica del mosaico.

Le immagini raffigurano il crocefisso di Pietro Barleario, Gesù buon pastore, i quattro evangelisti con il vangelo al centro e l’apertura della porta del Giubileo di san Giovanni Paolo II.

Il centro storico di Salerno è dunque ricco di elementi che valorizzano il connubio tra fattori storici ed espressioni artistiche locali in grado di attirare l’attenzione dei turisti che vogliono conoscere e visitare Salerno.

Daniele Calabrese

Studiando Comunicazione a Salerno e a Roma, promuove per passione il turismo e la cultura del proprio territorio. Ama scoprire nuove realtà, culture e paesaggi. Si impegna come autore free-lance a far conoscere eventi e bellezze naturali della provincia di Salerno.

Altre storie e luoghi d'Italia

I nostri consigli di viaggio