L’area della Cattedrale di Salerno – tra vicoli e palazzi nobiliari

Per chi vuole visitare Salerno, esiste un’area del centro storico con una concentrazione unica di antichissimi edifici. Partiamo dalla Cattedrale di Salerno, rivelando il carattere medievale di una città dominata nei secoli da potenti signori e sovrani.

duomo-di-salerno-d

Il Duomo di Salerno e il portale con i leoni

Piazza Alfano I, largo S. Tommaso d’Aquino e Largo Plebiscito sono caratterizzate dalla più alta concentrazione di edifici religiosi che formano una sorta di cittadella sacra.

Piazza Alfano I è dominata dalla presenza imponente del Cattedrale di Salerno , il primo polo aggregatore di una lunga serie antichi e preziosi gioielli di architettura. Sin dalla sua realizzazione, il Duomo di Salerno ha portato alla crescita di edifici legati alla formazione religiosa e pastorale. Accando alla Cattedrale di Salerno, infatti, sorse presto il Palazzo Arcivescovile, le cui prime tracce risalgono al XII secolo, mentre a monte venne eretto il Seminario Diocesano.

Fu solo dopo i terremoti che distrussero Salerno nel XVII e XVIII secolo che i tre edifici divennero parte di un unico complesso sacro. L’area intorno al Duomo di Salerno, inoltre, è caratterizzata dalla presenza di numerose testimonianza di architettura gentilizia. Proprio di fronte la facciata della Cattedrale di Salerno sorge infatti il palazzo appartenuto alla famiglia De Ruggiero. Poco distante, in via Romualdo II Guarna, si trova il Palazzo Vitagliano, una volta sede di una scuola di avviamento al Seminario.

Largo Plebiscito e Largo S. Tommaso d’Aquino

cattedrale-di-salerno-b

L’area della Cattedrale di Salerno, salendo dal Centro Storico

Proseguendo la passeggiata verso via Duomo e seguendo verso destra via Romualdo II Guarna, si arriva a questa prima piccola piazza. Su Largo Plebiscito, che delimita idealmente l’area della Cattedrale di Salerno, svetta imponente la facciata dell’ex Seminario Diocesano. Mentre una volta aveva la funzione di istruire i giovani per educarli al sacerdozio, oggi è un importante sede museale nonché Archivio Diocesano. Un centro culturale, insomma, per chi voglia avere informazioni sulla storia dell’Archidiocesi.

Un pò più appartata e collegata alla Cattedrale di Salerno solo da stretti vicoli, anche largo S. Tommaso d’Acquino è circondato da importanti edifici originariamente realizzati per scopi didattico-religiosi, come la Chiesa di S. Domenico, cara a molte generazioni di salernitani. Un centro di intensa attività culturale che ospitò addirittura S. Tommaso, che dimorò in questa zona per un breve periodo.

Il ruolo di quest’area divenne così importante che la regina Giovanna I fece includere il complesso di edifici all’interno delle mura cittadine, facendosi carico personalmente di una parte delle spese.

cattedrale-di-salerno-c

Le antiche stradine che circondano la Cattedrale di Salerno

Oggi l’area rappresenta il cuore vecchio del Centro Storico di Salerno con bar e piccole attività artigianali., una delle più caratteristiche strade da vedere a Salerno. Durante il periodo natalizio le luci d’artista illuminano l’intera zona, dai cherubini sul Campanile del Duomo di Salerno, alle luminarie che disegnano presepi sulla facciata del vicino Complesso di Santa Sofia.Cosa vedere nell’area del Duomo di Salerno

Continuando la passeggiata lungo via Guiscardo e via Genovesi, sulla facciata posteriore del Duomo di Salerno, si giunge ad un’area poco conosciuta, ma che durante la seconda guerra mondiale divenne cruciale: Castel Terracena, la dimora della principessa di Salerno, consorte di quello stesso principe che abitava nell’attuale Castello Arechi.

Piccole e caratteristiche abitazioni in pietra, unite a Chiese e musei impreziosiscono un’area sconosciuta al turismo di massa, ma che sa regalare stupendi esempi di architettura e di folklore salernitano.

Un libro per saperne di più…

giardini-della-minerva-salerno

Foto di Paolo CalicchioIsabelle Brisson | GothPhil

Ingegnere Civile, è un sostenitore della causa ambientale. Appassionato di fotografia e di turismo itinerante, ama percorrere sentieri e strade lontane dal turismo di massa, a piedi o con la fedele bicicletta Ridley.

Altre storie e luoghi d'Italia

I nostri consigli di viaggio